Tentativo di furto con aggressione e minacce all’OBI di Ponderano

Nella mattinata del 23 gennaio si è verificato un tentativo di furto presso il punto vendita Obi di Ponderano (Biella), sfociato poi in un’aggressione (fortunatamente senza conseguenze) nei confronti dei nostri addetti alla sicurezza in forza presso il negozio.

Intorno alle ore 11.00, due donne, dopo aver occultato all’interno di due borse, 12 piastrelle tipo mosaico e 11 pomelli in ottone per cassettiere (per un valore complessivo di circa 150 euro), hanno provato ad uscire dal punto vendita senza pagare, ma sono state prontamente fermate dai nostri operatori che le avevano già notate in precedenza.

La coppia, una volta resasi conto di essere stata scoperta, ha reagito strattonando e schiaffeggiando gli addetti alla sicurezza, riuscendo ad allontanarsi, ma abbandonando le borse con la refurtiva.

Nel mentre erano già giunti presso il negozio gli agenti di polizia della squadra volante che erano già stati precedentemente allertati e. mentre stavano visionando le registrazioni delle telecamere a circuito chiuso, si sono trovate davanti le donne che reclamavano le borse lasciate durante il precedente episodio.

A seguito della visione dei filmati, i tutori delle forse dell’ordine hanno potuto constatare non solo il tentativo di furto ma anche la collutazione e l’aggressione ai vigilanti della D’Amico Group. Per questo motivo le due donne fermate (residenti a Biella e rispettivamente di 44 e 19 anni) non dovranno rispondere di tentato furto, ma di rapina impropria in concorso.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.